Giornata Europea del Patrimonio 2021

Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

26 settembre 2021 - Giornate europee del patrimonio

Domenica 26 settembre, in occasione della Giornata Europea del Patrimonio 2021, la Biblioteca nazionale centrale di Roma sarà aperta al pubblico dalle 9.00 alle 19.00.

Sarà quindi possibile accedere in Biblioteca, mostrando il proprio Green pass e alle Sale e richiedere un testo in consultazione. Non ci sarà bisogno di prenotazione. Resteranno chiuse Sala Arte, Sala Scienze e Sala Falqui. Non sarà attivo il servizio di prestito.

In quello stesso giorno, alle ore 11.00, alle 15.00 e alle 17.00 sarà possibile partecipare a una visita guidata attraverso la Biblioteca: verranno illustrati i luoghi, il patrimonio e il museo della letteratura italiana contemporanea Spazi900. (Per le visite guidate è invece necessario prenotarsi al fine di evitare assembramenti e eventualmente contingentare il numero di partecipanti: basterà inviare una email a bnc-rm.ufficiostampa@beniculturali.it)

Iniziativa congiunta della Commissione europea e del Consiglio d’Europa dal 1999, le Giornate Europee del Patrimonio rappresentano la manifestazione culturale partecipativa più seguita d’Europa. Ogni anno si organizzano fino a 70 000 eventi (esposizioni, laboratori, rappresentazioni, visite guidate ecc.) per sensibilizzare i cittadini europei al valore del nostro patrimonio comune e alla necessità di preservarlo per le generazioni attuali e future.

Il tema di quest'anno è rappresentato dallo slogan "Patrimonio: tutti inclusi!" Le #GEP2021, infatti, celebrano il Patrimonio inclusivo e diversificato per incoraggiare un’ampia partecipazione alla cultura, promuovere e celebrare la diversità e sottolineare che l’interazione con le persone e le comunità di diversi background culturali può arricchire la nostra vita. Particolare attenzione è rivolta a rendere gli eventi più accessibili, in termini di eliminazione delle barriere fisiche e di offerta di una piattaforma a diversi gruppi, comprese le persone vulnerabili ed emarginate che spesso hanno meno opportunità di condividere le loro storie.

La Biblioteca che da molto tempo persegue la missione dell'abbattimento di qualsiasi barriera architettonica o sociale che rischi di tenere lontano qualcuno dal patrimonio che custodisce, sottolineerà l'impegno ripubblicando sul proprio account Facebook i video girati alcuni mesi fa per illustrare la Biblioteca in Lingua Italiana dei Segni.