Dante, Leonardo, Raffaello: la Divina Consonanza di Arte e Poesia

Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

21-23 settembre 2021 - Convegno

Nell’autunno dell’anno dantesco - mentre si conclude lo straordinario triennio delle celebrazioni di Leonardo, Raffaello e Dante - il Convegno intende portare una riflessione a carattere generale sulla congiunzione-intersezione delle orbite dei tre infiniti protagonisti che impersonano l’assoluta centralità della cultura italiana: di una Italia la cui coscienza emerge la prima volta, come si sa, attraverso la poesia di Dante e che poi si afferma in Europa come Nazione dell’Arte attraverso la lezione di Leonardo e Raffaello.

Il Centro di Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma ha lanciato alcuni anni fa l’idea di questo Convegno coinvolgendo la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma e i Musei Vaticani, e ottenendo poi il patrocinio dei Comitati Nazionali per Raffaello e Dante.

Il Convegno, mentre si arriva quasi “a riveder le stelle” dopo l’emergenza Covid, intende riflettere sulle seguenti tematiche di fondo.

- Le Arti, la Filosofia e la Scienza: dal sistema mentale della Commedia, al significato delle Stanze di Raffaello, alla prospettiva come “forma simbolica” e alle rivelazioni del micro- e macrocosmo leonardesco. Angeli e Demoni.

- Le Arti nella Commedia.

- Gli elementi e le peculiarità “visive” nella Commedia: la figuratività pittorica e il plasticismo scultoreo, nel contesto di una poderosa ingegneria strutturale su cui mediteranno gli artisti rinascimentali.

- Le Arti e la Poesia. Riflessioni di Leonardo nel Trattato sulla dialettica tra Immagine e Verso, etc. Il Parnaso e la mitografia letteraria di Raffaello...

- La contiguità dei tre grandi: la Stanza della Segnatura contiene due autoritratti di Raffaello, il Leonardo-Platone e due immagini di Dante come Poeta (Parnaso) e Teologo (Disputa).

- Il contributo degli artisti a una interpretazione o re-interpretazione della Commedia.

- I rapporti tra poesia e arte, dall’ut pictura poesis all’ut poesis pictura.

- Gli elementi e le peculiarità “visive” nella Commedia: le virtualità della poesia di Dante come espressione di figuratività pittorica e di plasticismo scultoreo, nel contesto di una poderosa ingegneria strutturale (gironi dell’Inferno, montagna del Purgatorio, meccanica celeste) su cui meditarono gli artisti nei secoli successivi.

- La “consonanza” delle Arti e della Musica. La musica delle sfere e la “divina armonia”, dal Paradiso alle “glorie” pittoriche del Rinascimento. La posizione della Musica nel Quadrivium tra Aritmetica, Geometria e Astronomia. I principii armonici in pittura e in architettura. Gli spazi di conciliazione tra consonanza e dissonanza.

- L’omaggio degli artisti e musicisti di oggi a Dante, Leonardo, Raffaello: nuove idee, nuove forme, nuove consonanze e concertazioni.

Il Convegno si svolgerà nella Sala Macchia della BNCR, con accesso riservato ai soli relatori presenti a Roma e al personale di supporto all’evento, che per accedere alla biblioteca dovranno esibire all’ingresso il green pass obbligatorio, o tampone eseguito entro le 48 ore precedenti.

Al Convegno sarà possibile assistere online sulla piattaforma ZOOM (non più di 1000 spettatori), iscrivendosi al seguente link:

https://us02web.zoom.us/webinar/register/WN_mUZQ6esCTyaP-DvL9UY_9A

Gli spettatori, che non potranno intervenire in audio e video, potranno però interagire tramite un’apposita chat reperibile sul link Zoom.

Scarica la locandina