Un laboratorio per la musica. La biblioteca di Francesco Siciliani

Biblioteca nazionale centrale di Roma

12 febbraio - 14 aprile 2007 - Mostra

Omaggio a Francesco Siciliani
Omaggio a Francesco Siciliani


Con questa mostra la Biblioteca nazionale di Roma ricorda Francesco Siciliani, figura di primo piano nella cultura musicale italiana del Novecento. La sua biblioteca è entrata da dieci anni a far parte delle raccolte della Nazionale, diventando da subito un punto di riferimento per molti studiosi.

Il senso della mostra è quello di una biblioteca-laboratorio, come la intendeva Siciliani, che aveva nei libri, nelle partiture, nei dischi i suoi strumenti di lavoro. La ricca collezione abbraccia un ampio arco cronologico e una grande varietà di argomenti e rispecchia la cultura, la curiosità e l'instancabile attività del suo creatore.



Musicista dalle inaspettate doti manageriali, direttore artistico tra i più grandi del secolo, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, Siciliani si è distinto nel panorama musicale italiano per la sua capacità organizzativa e il suo impegno divulgativo, contribuendo alla rinascita dei grandi teatri lirici dopo la guerra e alla carriera di leggendari interpreti quali la Callas, la Tebaldi, Del Monaco.

Filo conduttore dell'esposizione è la vicenda professionale di Siciliani, dalla formazione e dall'amicizia con filosofi e letterati testimoniata da libri con dedica autografa di Bacchelli, Papini, Vigolo, Montale, all'attività di direttore artistico di prestigiose istituzioni quali il San Carlo di Napoli, La Scala di Milano, il Maggio musicale fiorentino, fino alla direzione de La Fenice, di cui aveva allestito l'ultima stagione prima dell'incendio del 1996.

Un percorso contrassegnato da un fitto intreccio di relazioni e di amicizie con i più importanti esponenti della cultura italiana, documentato da numerose foto originali che accompagnano le partiture, le riduzioni per canto e pianoforte, le edizioni discografiche, i programmi di sala, i costumi e i bozzetti originali delle scenografie operistiche selezionati per la mostra.



All'attività di programmazione dei concerti per le quattro Orchestre della Rai, che ha impegnato Siciliani dal 1966 al 1976, è dedicato un montaggio di materiale d'archivio realizzato per l'occasione da Rai Teche, che accompagna una scelta di edizioni discografiche pubblicate dalla Azienda e consente di ripercorrere una gloriosa stagione radiofonica.

Il prestigio raggiunto da Siciliani culmina nella sua elezione alla Presidenza dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia nel 1983, periodo di incontri con partiture di compositori classici, ma anche di quelli più moderni e discussi, a conferma dell' apertura e della sensibilità musicale di un personaggio fondamentale della scena musicale europea del XX secolo.

Clou della serata inaugurale è il concerto dedicato a Siciliani da Silvia Scozzi, soprano e Silvia Cappellini Sinopoli al pianoforte.

 

Ente promotore: Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

Ingresso libero: lun-ven. 10.00-18.00; sa. 10.00-13.00

Invito (scarica il pdf)

Concerto (scarica il pdf)

 

Ufficio stampa e promozione culturale
Maria Grazia Villani, Angelina De Salvo
Tel 06 4989339-344 fax 06 49894457635
ufficiostampa@bnc.roma.sbn.it